Home Serie B Valdiceppo, Panzieri c’è. La conferma del lungo pesarese finalmente è ufficiale

Valdiceppo, Panzieri c’è. La conferma del lungo pesarese finalmente è ufficiale

465
SHARE
Alessandro Panzieri

Percorso un po’ più articolato del previsto per la conferma di uno dei protagonisti della salvezza dello scorso anno. Appena terminata la stagione la permanenza di Alessandro Panzieri sembrava abbastanza scontata per volere di entrambe le parti, poi nel corso dell’estate l’interessamento di diverse società per il lungo pesarese ha complicato un po’ le cose.

“Come al solito non abbiamo posto nessun vincolo, sappiamo bene che il nostro ruolo è proprio quello costruire le condizioni perché i ragazzi possano esprimere il proprio potenziale” – commentano a Ponte S. Giovanni – “e nel caso di Panzieri pensiamo di aver fatto un buon lavoro: ha giocato una stagione in serie B con grande solidità, portando a casa 10 punti e quasi 7 rimbalzi a partita in circa 25 minuti di utilizzo. Cifre che ovviamente hanno richiamato l’attenzione degli addetti ai lavori. Insieme però abbiamo concordato di proseguire il percorso intrapreso sia sul piano tecnico che fisico, grazie anche all’arrivo di Andrea Giottoli, pensando che ci siano i margini per fare ancora meglio.”

“Con lui” – proseguono i dirigenti ponteggiani – “rispetto ad altre possibilità che pure abbiamo considerato, guadagniamo in conoscenza reciproca e in continuità, potendo ripartire sa un gruppo di 5-6 giocatori che si conosce bene, ha attraversato momenti difficili sapendone uscire con carattere, ha conquistato un risultato importante che ora è chiamato a difendere con la medesima convinzione. Si è integrato benissimo e contiamo di poterlo coinvolgere anche nelle attività del settore giovanile”.

200 centimetri per oltre 90 chili di peso, Panzieri è un lungo moderno con grande attitudine ad allontanarsi dal canestro e rendersi pericoloso sia spalle sia fronte a canestro. Dotato di un buon tiro dalla distanza, è però molto abile nelle situazioni di rimbalzo dinamico e la sua mobilità ben si sposa con il gioco in transizione e con i rapidi pick and roll che piacciono a coach Pierotti.

Di scuola pesarese, Alessandro ha giocato al Pisaurum, al Cus Torino, a Taranto, e vanta un’esperienza molto formativa in una prep-school americana. Bentornato Alessandro