Home BA Giovanili Under 16 Ecc: Pontevecchio corsara a Porto San Giorgio

Under 16 Ecc: Pontevecchio corsara a Porto San Giorgio

847
SHARE

Porto San Giorgio – Pontevecchio  60  66

Arbitri: Ficiara e Fratalocchi

Parziali: 23-12, 11-16, 5-16, 19-22

Porto San Giorgio: Tizi 13, Mancinelli 7, Quinzi 12, Cinti 13, Romanelli 9, Felici 2, Matviychuk, Calcinari 4, Del Pontano, Bocci. All Ambrico

Pontevecchio: Vincenti, Guarducci 1, Settonce 3, Ciancabilla 10, Taccucci 12, Anastasi 6, Piszczyk, Traore, Bandoli 3, De Pretis 14, Marini 17. All Casuscelli Ass Fiorucci

Partita intensa per la Pontevecchio che riesce a strappare due punti importanti nell’ostico campo di Porto San Giorgio. I padroni di casa partono subito forte con Mancinelli e Cinti sugli scudi, provando così a scavare il primo break. I ponteggiani sembrano scarichi in difesa e troppo macchinosi in attacco, dove la palla fatica a muoversi. Coach Casuscelli è costretto a ruotare i suoi ragazzi per riuscire a trovare un po’ di ritmo, ma la situazione per tutto il primo quarto sembra non cambiare. La reazione della Ponte arriva nel secondo periodo di gioco con Taccucci e Bandoli che colpiscono dalla distanza ricucendo il gap iniziale. Marini e De Pretis salgono di colpi in difesa, e con un paio di recuperi tolgono, sempre di più, fiducia ai padroni di casa.

Al rientro dagli spogliatoi la Ponte si trova ancora sotto nel punteggio di 6 lunghezze. Ma nei primi quattro minuti della ripresa, per entrambe la squadre, la via del canestro sembra smarrita, fino a quando Marini e Ciancabilla si rendono autori di un paio di giocate che mettono in ritmo tutti i compagni. De Pretis con 7 punti di fila ribalta l’inerzia della gara e Taccucci con una bomba al termine del terzo quarto concretizza il + 5 firmato Pontevecchio.

L’ultimo quarto è un botta e risposta continuo, la Ponte per gran parte del periodo in vantaggio, con l’uscita per 5 falli prima di Anastasi e poi di Ciancabilla, non si arrende e si protegge con Guarducci e Settonce. La difesa di Porto San Giorgio si fa più aggressiva cercando di recuperare qualche pallone, ma Marini e compagni sono bravi a non perdere la palla e guadagnarsi dei giri in lunetta, dove la freddezza di Taccucci e lo stesso Marini sancisce una vittoria importante con il risultato finale di 60 a 66.