Home BA Giovanili Under 14 Elite: EYBL, un’esperienza fantastica

Under 14 Elite: EYBL, un’esperienza fantastica

230
SHARE

Una di quelle esperienze che ti rimangono dentro e ti insegnano davvero tanto e non solo dal punto di vista tecnico. L’arrivo a Ciampino con i pulmini, il volo fino alla Polonia per poi essere trasferiti e accompagnati  ad Ostrava in Repubblica Ceca. Un viaggio che per qualcuno è il primo in assoluto e sicuramente rimarrà anche uno dei più belli.

La EYBL, European Youth Basketball League, è uno dei tornei più prestigiosi d’europa e noi con i nostri ragazzi, già dall’anno scorso abbiamo avuto la fortuna di andare a vedere che aria tirasse, confrontandoci appunto, con i più forti; stavolta è il turno della nostra under 14.

Nella partita inaugurale ad attenderci ci sono proprio i padroni di casa, ovvero i Tigers di Ostava. Il riscaldamento, la presentazione, l’inno e il via con la palla a due.

A parte il riscaldamento e la palla a due è la prima volta di tutto, sopratutto di un livello fisico e tecnico nel quale i nostri ragazzi sono riusciti a “tenere botta” solo per qualche minuto. All’intervallo qualche faccia sconsolata ma la carica di Coach De Feo fa scomparire un po’ di paura e nella seconda parte di gara c’è una reazione, anche se al termine della partia il tabellone indica Basketacademy 38 e NH Ostrava 93.

Un po’ di zuppa per pranzo (tipico piatto ceco) per consolarci dalla sconfitta e un giretto in centro ci fanno ritrovare il sorriso, poi la curiosità di vedere il livello delle altre squadre ci porta di nuovo al palazzetto.

Forse era meglio continuare a girare per Ostrava, anche perchè il livello della squadra che avremmo incontrato di li a breve, Basketball Club Cibona Zagabria (Croazia), non era da meno dei padroni di casa, anzi…

Comunque nessuna paura e nulla da perdere, siamo qui per migliorarci minuto dopo minuto ed ogni secondo in campo è prezioso quindi l’obiettivo è comunque di giocare senza risparmiarsi.

I croati partono troppo forte e non lasciano scampo ai nostri ragazzi. Punteggio finale Basketacademy 40, Cibona 106. Un livello fisico e tecnico davvero alto.

Il giorno dopo sapevamo che non saremmo né cresciuti di 10 cm durante la notte e né che saremmo diventati più veloci. Sapevamo solo di affrontare la squadra turca dell EGE Asist senza paura, ma per davvero stavolta!

Ed infatti dopo un primo tempo equilibrato, i turchi riescono a prendere il largo solo nel secondo, quando l’energie dei nostri è ormai agli sgoccioli. Punteggio finale 54 a 97 a favore di EGE Asist. Ma stavolta, a differenza delle due partite i ponteggiani hanno avuto un altro approccio e per buoni tratti del match hanno saputo tenere testa ad una delle squadre più forti di questa prima tappa.

Per recuperare l’energia stavolta c’è bisogno di un buon panino al Mc Donald anche perché le varie zuppe speziate forse ci hanno un po’ appesantito e quindi optiamo per un pasto non tanto più leggero ma sicuramente più appetitoso.

La mattina dell’ultimo giorno si preparano le valigie e si torna al campo di gioco per l’ultima sfida contro la squadra di Kiev (Ucraina).

Di nuovo una sconfitta 86 a 53. Ma anche stavolta non è tutto da buttare anzi la crescita dei ragazzi, durante questo torneo si vede eccome; entriamo in campo senza paura, subiamo i contatti e giochiamo a viso aperto.

Le facce infatti, non sono per niente scoraggiate, ma cariche e motivate per il grande lavoro che ci aspetta nei prossimi mesi per arrivare il più preparati possibile alla seconda tappa del torneo che si terrà a Pecs (Ungheria) dal 9 al 12 Gennaio.

E’ tempo di rientrare in Italia e nello zaino oltre alla divisa e le scarpette c’è spazio anche per un avventura davvero impegnativa ma al tempo stesso entusiasmante che i nostri ragazzi hanno saputo affrontare in maniera impeccabile.

Complimenti a loro e un grandissimo in bocca al lupo per la nuova stagione sportiva che per noi è già iniziata alla grande!