Home Serie B Domenica prima sfida casalinga della Valdiceppo nel girone Nazionale: l’avversario è Tolentino

Domenica prima sfida casalinga della Valdiceppo nel girone Nazionale: l’avversario è Tolentino

66
SHARE

Per i nostalgici delle emozioni forti dei play-off, per quelli che hanno sofferto nel primo confronto con Todi, per chi ha continuato a sperare anche sotto di 18 in quella semifinale iniziata che peggio non si poteva. Per chi ha ancora negli occhi il tripudio liberatorio del PalaCestellini dopo la definitiva vittoria nella serie interminabile contro Perugia, c’è un messaggio rassicurante che vorremmo trasmettere: non è finita. Non solo, è cominciata subito una nuova sfida, come quando alla playstation concludi finalmente il primo schema, pensi che ormai sei il padrone del gioco e invece quella ti spedisce in un nuovo scenario molto più complicato di quello precedente, dove il tuo valore è ancora tutto da dimostrare. E’ proprio quello che è accaduto a questa Valdiceppo sbarazzina, con il Titolo Regionale conquistato e meritato, ma che ora si trova a competere con altre squadre che in diverse realtà  hanno avuto una stagione altrettanto vincente. Che hanno quindi dimostrato a loro volta le loro qualità , giocando con la fiducia e la sicurezza di chi ha vinto molto e vuole continuare a farlo. Eppure, nel primo confronto di questo mini girone che consegnerà  il biglietto per la serie B alla prima classificata e offrirà  uno spareggio alla seconda, i nostri ragazzi non hanno avuto timori. Nonostante la febbre di Meschini, il capitano in campo ancora a suo rischio e pericolo e la perdurante assenza di Negrotti, la Sicoma è partita forte contro l’Esperia, giocando in velocità  e con un ritmo nel penetra e scarica che ha ricordato le giornate migliori. Salvo poi, inevitabilmente, pagare dazio al ritorno dei padroni di casa che hanno coronato la lunga rimonta proprio a ridosso della linea del traguardo. Putignano e l’esperto Pedrazzini sembravano potersela portare a casa, ma il carattere della Valdiceppo è venuto di nuovo fuori alla grande ed il supplementare è stato l’epilogo più giusto di una partita spettacolare e combattuta su ogni pallone. Nell’overtime i nostri c’erano eccome, Cagliari è arrivata con la spia della riserva accesa e priva di diversi punti di riferimento, in panchina per i molti falli spesi nel contenimento delle iniziative uno contro uno di Meccoli e soci, o per infortunio (Spampinato). Fatto sta che è arrivato un successo importante, che dimostra che ce la possiamo giocare.Ora con i campioni regionali delle Marche una verifica importante: Tolentino è una formazione molto più strutturata, e la sconfitta casalinga subita all’esordio con la Virtus Siena raddoppierà  le motivazioni dei ragazzi di Cecchini, chiamati ad un immediato riscatto per manterene contatto con la testa della classifica. Attenzione al talento di Temperini, giocatore in grado di tirare fuori dal cilindro canestri anche al di fuori dagli schemi e da distanze notevoli. Accanto a lui nello spot di play il piccolo ma velocissimo Rossi, mentre in posizione di ala due pezzi da novanta: l’esperto argentino Bartoli e Samuele Vissani, giocatore di grande impatto fisico. Sotto canestro i centimetri dell’altro sudamericano Laguzzi e l’atletismo del giovane Samardzic. A fare da collante la duttilità  tattica del solito Alessandro Pelliccioni, che puù giocarsela fisicamente in avvicinamento a canestro oppure allontanarsi per colpire dalla distanza. Appuntamento dunque al PalaCestellini domenica 8 Maggio alle ore 18,30. Per le tre partite in casa previste dal calendario di questa pool promozione è stato predisposto un comodo e conveniente mini-abbonamento da richiedere in segreteria oppure direttamente all’ingresso.