Home BA Serie C Gold Valdiceppo: ad Osimo la quinta vittoria dopo un supplementare

Valdiceppo: ad Osimo la quinta vittoria dopo un supplementare

470
SHARE
Anno: 95
cm: 204cm
Ruolo: 4

Ancora una partita in bilico fino all’ultimissimo possesso per la Valdiceppo che ha la meglio dopo un supplementare di una Robur Osimo combattiva e capace di tirare dal campo con percentuali “irreali”. Ma andiamo con ordine: già dal primo quarto si capisce subito l’andazzo. Osimo che non esita mai a prendersi un tiro da tre appena ne ha la possibilità e una Sicoma Valdiceppo che fatica a difendere efficacemente. Conti e Cardellini da un lato e Peychinov e Meschini dall’altro contribuiscono a fissare il punteggio del primo parziale sul 30-28. Stessa falsa riga anche nel secondo periodo dove Osimo trova fiducia in contropiede e Formato prova una zona 3-2 che però concede troppo agli avversari. All’intervallo lungo siamo sul punteggio in equilibrio: 49-48 per la Robur. Il terzo quarto vede Bini e Catalani scaldare la mano da fuori e portano i padroni di casa sul più 11 (80-69) a fine periodo coadiuvati da un positivo Breccia. Sembra che la Sicoma non riesca a trovare ritmo in attacco lasciando troppe occasioni a Osimo che ne approfitta. Il quarto periodo si apre con Formato lascia il comando delle operazioni all’assistente Campigotto che sprona i sui in difesa ed in effetti Burini alza la voce recuperando diversi palloni per i suoi e Meschini che si mette in ritmo in uno contro uno offensivo. Ma Osimo non ci sta, rimane davanti grazie ancora a Catalani che è bravissimo a punire gli ospiti su palle vaganti che fruttano altre opportunità dall’arco. Arriva il momento di capitan Casuscelli che prima subisce fallo sul tiro dalla lunga distanza e va a realizzare 4 liberi in successione sfruttando anche un fallo tecnico della panchina di coach Marini. Negli ultimi minuti di partita Peychinov colpisce da lontano per il primo vantaggio ospite nel match, il quale però dura pochissimo perché Bini fa 2 su 2 ai liberi per la parità a quota 94. Ci sarebbe tempo anche per un’ultima preghiera per la Sicoma ma il tiro da tre di Grosso si spegne sul ferro: si va all’overtime.

Bini si galvanizza e spaventa i ponteggiani con un inizio supplementare super. Ma la Sicoma ora ci crede e aumenta l’intensità nella propria metà campo. E’ Speziali a recuperare un pallone in difesa e a trasformarlo in una comoda schiacciata a due mani prima che Loretani la mette da oltre i 6,75. Dopo un paio di azioni confuse Peychinov (top scorer del match) la infila da 3 subendo fallo, non realizza però il libero aggiuntivo e quindi Osimo ha ancora una possibilità. La parola fine prova a scriverla capitan Casuscelli che ancora da tre va a segno con un tiro dei suoi fuori equilibrio dando il più 4 agli ospiti ma si vede anche assegnare un tecnico per un’esultanza giudicata eccessiva quindi Osimo infila il libero del definitivo 101 a 104 senza riuscire a concretizzare il clamoroso pareggio nel possesso finale.

“Siamo stati bravi, commenta coach Formato, a reagire dopo essere finiti sotto di 14 nel terzo quarto. Non ci siamo scomposti e seppur con molte disattenzioni siamo rimasti in partita. Abbiamo trovato la forza per compattarci e tornare a mettere in pratica le cose che avevamo preparato per ricucire il gap, in una giornata non indimenticabile col tiro da fuori abbiamo provato a seguire i miss match che Osimo ci offriva. Sapevamo che la Robur avrebbe giocato in maniera frizzante e con pochi pensieri e ci hanno messo in difficoltà. E’ mancata un po’ di intensità e di aggressività in difesa e dobbiamo sicuramente cercare di ridurre al minimo le pause e i momenti di scarsa lucidità che ci hanno costretto ad inseguire per tutta la partita. A fine partita e a fine supplementare è stata la maggior esperienza su tutti quella del nostro capitano a farci rimettere in carreggiata. Un grazie particolare va a Carlo (Campigotto) che da assistente ha guidato per quasi tutto il secondo tempo in prima persona la squadra trasmettendo quell’energia che sembravamo non avere ma che sapevo da qualche parte la potevamo ritrovare. Ora dobbiamo riuscire ad incanalare le energie positive che una vittoria come questa è in grado di dare per migliorarci in vista dei prossimi impegni.”

Due punti molto importanti ottenuti contro un avversario che ha giocato al massimo delle proprie possibilità e che grazie al tiro da fuori per lunghi tratti è sembrato poter avere la meglio della Sicoma. Due punti che permettono di continuare la striscia positiva per i ragazzi della presidentessa Gionangeli che con 5 vittorie in altrettante partite guidano a punteggio pieno la classifica in compagnia di Lanciano.

Domenica prossima è attesa al PalaCestellini Il Globo Isernia che ancora insegue la prima vittoria stagionale e che sicuramente arriverà a Perugia con il coltello tra i denti.

Robur Osimo – Sicoma Valdiceppo 101-104 dts.

30-28; 19-20; 31-21; 14-25; 7-10.

Tabellini: Osimo:Breccia 9, Domesi 12, Catalani 18, Loretani 6, Conti 16, Carletti 6, Cardellini 10, Bini 24, Pierucci, Rasicci ne, Paladini ne, David ne; All. Marini.

Sicoma Valdiceppo: Speziali 8, Grosso 7, Meschini 19, Burini 8, Okon 2, Casuscelli 13, Peychinov 26, Quondam 6, Ouedraogo 16, Anastasi ne, Curti ne; All. Formato.