Home BA Serie C Gold Una Sicoma Valdiceppo sfortunata e acciaccata si arrende nel finale alla Vigor...

Una Sicoma Valdiceppo sfortunata e acciaccata si arrende nel finale alla Vigor Matelica

289
SHARE
Anno: 94
cm: 188cm
Ruolo: 2

Nella gara del Palacestellini è andata in scena una sfida davvero intensa e dal ritmo sempre molto alto rimasta in bilico fino agli ultimi minuti grazie ad uno sforzo notevole dei ragazzi di Formato che si presentavano un po’ acciaccati ad inizio partita e che nel corso del match hanno dovuto fare a meno anche di Peychinov e Casuscelli nelle fasi fondamentali.

Parte forte Matelica che prevedibilmente trova in Mbaye e Tarolis i due totem vicino a canestro che impongono la propria fisicità e costringono Gazineo al doppio fallo immediato e Formato a rotazioni inusuali sin da subito. La Sicoma appare un po’ contratta in attacco e sbaglia molto anche da sotto. La prima frazione va in archivio sul punteggio di 11-17 per gli ospiti che nel secondo periodo continuano ad alternare palla sotto a tentativi da 3 punti. Pelliccione e Mbaye fanno male alla difesa locale che alterna la zona alla difesa individuale. E’ il solito capitan Casuscelli che scuote i suoi con due bombe da distanza siderale, seguito da Peychinov che entra in ritmo con due canestri da sotto ma che riatterrando da un rimbalzo mette male il piede sinistro e rimedia una brutta distorsione alla caviglia che lo estromette dalla sfida. Quondam e Okon alzano l’intensità in difesa e forzano diverse palle recuperate dando ritmo all’attacco ponteggiano che si affida alle triple di Meschini. All’intervallo è davanti la Sicoma 36-30. Nel terzo periodo coach Ruini torna ad appoggiarsi spesso su Tarolis che fa il vuoto nel pitturato. Quando Boffini si accende e Trastulli conclude in contropiede in due occasioni Matelica allunga. E’ ancora Casuscelli ad infiammare la retina con altri due tiri ignoranti da 9 metri a ridurre il gap, ma Vissani prima e Mabaye poi fissano il parziale sul 49-54 ospite. L’inizio dell’ultima frazione di gioco è di marca biancoblu Meschini da fuori e Okon ai liberi riportano sotto la Valdiceppo, prima che bomber Boffini con una bomba delle sue e Trastulli in zingarata fanno riallungare gli ospiti. Dopo il time out la Sicome ci crede ma Casuscelli subisce un colpo a rimbalzo che ne limita l’efficacia. Quando manca un minuti viene fischiato un fallo antisportivo a Burini un po’ fiscale e la partita prende la via delle marche. Matelica meritatamente batte la Sicoma Valdiceppo per 67-75.

L’analisi di coach Formato: “E’ stata una gara sfortunata. C’è molta amarezza per non aver potuto giocarla con tutti gli effettivi a disposizione fino alla fine. Siamo stati bravi a non sprofondare e abbiamo tenuto botta riuscendo a contrastare l’evidente potere fisico soprattutto sotto canestro dopo l’infortunio di Peychinov. Peccato per il risultato ma sono contento dei miei ragazzi che hanno dimostrato che siamo uniti e possiamo sopperire a gap importanti con voglia e determinazione. Magari a volte in situazioni difficili ci eravamo un po’ sottratti dalle responsabilità invece dopo la partita di ieri ho visto che tutti hanno risposto presente facendo di più del solito. Matelica comunque credo abbia meritato la vittoria perché ha saputo reagire da grande squadra, quale è, e ha trovato con continuità i nostri punti deboli sapendo sfruttarli a suo vantaggio. Noi ci abbiamo provato ma non è bastato.  Ora sarà molto dura visto che la classifica si è accorciata tanto dopo i risultati delle ultime due giornate e di sicuro lotteremo fino in fondo per arrivare a fine regular season nella miglior posizione possibile. Speriamo che gli infortuni di Edoardo e di Angel siano meno gravi del previsto e che possano tornare subito ad allenarsi.”